HOME

Sabato, 13 Agosto 2022

penso

 The Observer Multe decrescenti e perché la riforma della giustizia penale deve adeguarsi al diritto civile

STOP DISONESTA'
Amnistia e ripartenza con sanzioni proporzionate.
 
Multando un povero come un ricco inneschiamo un moltiplicatore di ingiustizia che con la tecnologia odierna significa suicidio collettivo.
 
Le tasse e i prezzi POSSONO essere proporzionati per motivi di solidarietà. Le sanzioni DEVONO essere proporzionate per motivi di uguaglianza, di giustizia.
 
 Negli ultimi 10.000 anni l'uomo si è raggruppato in insediamenti sempre più numerosi con crescenti livelli di Potere. Ma non ha adeguato le sanzioni ai vari livelli e questo sta causando una disuguaglianza sconosciuta all'uomo primitivo.
Il cuore di questa idea è matematico, indiscutibile. In fase di applicazione ci saranno tanti dettagli da discutere. Il più insidioso mi sembra il tetto massimo che mi vede assolutamente contrario. Per il resto credo si possano commettere errori ma la direzione è così giusta che garantirà la correzione, col tempo, degli errori.  

  maurizio.fogliato(at)alice.it