Amnistia

Sabato, 11 Maggio 2024

IMG_3179_per_sito.jpg

Quando nel 96' ho maturato questa idea, credevo che in poco tempo avrebbe cambiato la vita di tanta gente e anche la mia; invece ha cambiato solo la mia... in peggio. :D  Ho creduto davvero che avrei "cambiato il mondo", invece stavo appena cominciando a conoscerlo. In realtà la mia teoria prevede, che con le attuali sanzioni, l'Umanità proceda in un continuo degrado fino a guerre sempre più grandi e non mi ero reso conto che eravamo già così avanti, così manipolati. Sono arrivato a questa teoria "autonomamente" nel 1996, e l'ho divulgata intensamente tra il 1999 e il 2003. Riprendendo poi nel 2009. Solo nel 2001 ho scoperto che la Finlandia l'aveva già "casualmente" e parzialmente applicata dal 1921. Più tardi ho scoperto che Montesquieu nel suo poderoso Lo Spirito delle Leggi aveva già scritto: "Le sanzioni pecuniarie dovrebbero essere rapportate agli averi". Il fatto che la Finlandia continui a migliorare servizi ed organizzazione abbassando le tasse, la considero una prova delle mie intuizioni. La grossa diversità è che io dico che vanno assolutamente applicate in tutto il Mondo e che spiegano il ciclico, irrefrenabile, pericoloso degenerare dell'Umanità. La grande difficoltà a discutere con gli esperti questa idea, nei presupposti così banale ed evidente, mi sembra un'altra prova della sua grandezza e urgenza. Sarà indispensabile un'amnistia mondiale. Cmq una logica è una strada tracciata, voglio dire che cerco di non preoccuparmi troppo di come e quando verrà attuata perché credo sia un percorso obbligato dell'Umanità. E Dio la sa più lunga di me.

 

  • 14 maggio 1996 ore 4,30 mi si accende la lampadina. Mi sveglio di soprassalto e dico a mia moglie:"Ho capito tutto". Lei mi risponde:"torna a dormire va!". Nei giorni e nella sera prima stavo riflettendo sull'istinto di conservazione della specie, sul gruppo e l'individuo, sul Cristianesimo. L'intuizione delle sanzioni errate sposta l'ago della bilancia verso il gruppo, la specie, il Cristianesimo.
  • 1998,Libro PerchèVivere:  E' il primo documento in cui ne accenno nel capitolo: In Politica. Attingendo da Scienza, Storia, Filosofia, Religione e dalla vita, sono arrivato a questa idea ragionando sullo scopo della vita. Pensai che la Scienza identificandolo nell'istinto di sopravvivenza della specie, conferma in modo sorprendente il cristianesimo. E allora, come mai se "vogliamo" tutti il bene comune ci azzanniamo tra noi? Pensai in modo automatico/inconscio ad un errore di organizzazione della nostra società, che evoluzionisticamente parlando, non è detto che sia matura. Questo errore/soluzione mi "capitò" in mente come il banale calcolo delle sanzioni pecuniarie. Praticamente l'idea delle multe mi venne pensando alla Vita e non viceversa.
  • 2000, Primo sito, sulla piattaforma gratuita offerta da Libero e migliaia di email sparpagliate sul web ad Autorità e non. Prima di allora non si trovava nulla. E volantinaggio.
  • 2000 Affissione manifesti a Chieri "O SONO MATTO o ho trovato la soluzione..." e due articolini del giornale locale che dovrei avere da qualche parte.
  • 2001 Incontro importante. fb     racconto pagina fb
  • 2002 Primo Dibattito pubblico fb
  • 2003 Disperato tentativo per far esprimere in prima pagina il Giornale locale per capirne le reazioni.  Seguito da profonda riflessione e depressione. post fb 2023 - post fb 2024
  • 2006  Wikipedia English 2023 Aggiornata. Finlandia. Tre giorni-multa non pagati diventano un giorno di carcere.
  • 2009, SanzioniProporzionatealReo.it: Secondo sito. L'intenzione era di ragionare sulle gerarchie di Potere diverse dal denaro. (chiuso)
  • 2010, MulteinBasealReddito.it: Questo sito
  • 2012  Wikipedia Italia 
  • 2013  circa. Inzio a lavorare con Facebook. Amplio il raggio estero. Continuo email ad Autorità.
  • 2015  1° Gruppo FB Mi sono pentito di averlo reso privato e non lo uso più
  • 2016  Ritrovo 4 amici al bar
  • 2016 Dibattito pubblico fb
  • 2021 primo libro autorevole sulle multe in base al reddito ma limitato sempre ad una visione nazionale. Day fines in Europe
  • 2023 Università Chicago. La Costituzionalità delle sanzioni pecuniarie basate sul reddito.
  • 2023 PENE DI POVERTA' Università della Pennsylvania Ricerca che affronta le gravi ripercussioni delle multe, ammende, sanzioni a importo fisso sulle classi più povere, in tutto il Mondo. Ma trascura gli effetti opposti sulle classi più ricche, ancora più gravi, a mio parere, per l’intero genere umano.
    Punti forti 1. Affronta il problema dal punto di vista globale, di diritto umano. 2. Le prende in considerazione per molti reati e non solo per il codice stradale. Ma trascura i reati dei ricchi come l’evasione fiscale, la corruzione e i reati finanziari. 3. Documenta importante risveglio internazionale su questo problema. 4. Accenna che è un dibattito che potrebbe portare molti sviluppi sul Diritto in generale. 5. Sottolinea l’incredibile “dimenticanza” del problema e la mancanza di dati e di studi. 6. E’ pubblicata gratuitamente online.
    Punti deboli 1. Non affronta, ripeto, le conseguenze opposte sui ceti molto ricchi. 2. Non viene trattato l’effetto dato dalla durata millenaria di questo errore. 3. Non citano assolutamente la Finlandia. 4. Ne discutono le conseguenze sulle classi deboli ma non i costi per la società. 5. Non le trattano, ripeto, come mezzo di lotta all’evasione fiscale sfiorando soltanto il problema delle dichiarazioni attendibili.
  • 2024 Pareri Politici Italiani gruppo FB
  • 2024 Pareri Religiosi Cattolici gruppo FB

Le persone intelligenti si adattano alla realtà. Gli sprovveduti cercano di adattare la realtà a sè stessi. Così il progresso dipende dagli sprovveduti. George Bernard Shaw

Le soluzioni, quando si trovano, sono sempre semplici. L. Wittgenstein