2020

Mercoledì, 06 Maggio 2020

PARERI DI POLITICI ED ESPERTI 

In sintesi dicono tutti:"giusto ma difficile, impossibile". MA NESSUNO CONTINUA LA DISCUSSIONE !!

Grazie On. Brescia della generosa risposta e grazie per il “Dott.” ma ho  appena un diploma strappato alle scuole serali. Vado per punti:

1.            Se proporzionare le sanzioni, è logico per un reato, non lo è anche per gli altri? 2.            Se è logico in una nazione, non è anche logico in tutte? Anche perché i reati più deleteri sono transnazionali. 3.            Per un dibattito così epocale sono sufficienti dei rappresentati istituzionali seppur quotati? Non Le pare sia necessario un dibattito lungo e approfondito tra esperti e opinione pubblica mondiale? 4.            Se nessuno contesta che io per primo abbia avuto questa visione globale (ho documenti dal 1998) non è consigliabile avvalersi dell’autore? A disposizione Cordiali saluti MF

Da: On. Giuseppe Brescia [Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.] Inviato: lunedì 4 maggio 2020 12:40

A: maurizio fogliato Oggetto: Re: Trasmesso via sito - domanda

Gentile dottor Fogliato, le esperienze di altri Paesi europei indicano per alcune violazioni sanzioni proporzionate al reddito. Nel nostro Paese il tema è stato esaminato dalla Corte Costituzionale nelle ordinanze 12/2017 e 292/2006, nei termini che si riportano in calce. L'on. Dell'Orco (M5S) nella scorsa legislatura ha presentato una proposta di legge (qui il link) che è stata poi abbinata ad altre nell'ambito delle più ampie modifiche al codice della strada. Anche in questa legislatura la commissione Trasporti ha lavorato su una modifica al codice della strada, attesa all'esame dell'aula prima dell'emergenza legata al coronavirus. Con i più cordiali saluti, L'Ufficio del Presidente Brescia

che il petitum, tenuto conto del contenuto dell’intervento additivo richiesto dal rimettente, sopra sintetizzato, si connota, infine, per un cospicuo tasso di manipolatività, derivante dalla natura creativa e non costituzionalmente obbligata della soluzione evocata, in un ambito, quale quello dell’individuazione delle condotte punibili, della scelta e della quantificazione delle sanzioni amministrative, riservato alla discrezionalità del legislatore ordinario (ordinanze n. 23 del 2009, n. 169 del 2006, n. 1 del 2003), avendo peraltro questa Corte, proprio con riguardo alle sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, ritenuto «paradossale» l’ipotizzata necessità di «una “graduazione” legislativa della misura delle sanzioni pecuniarie […], non già in base alla gravità dell’infrazione commessa, bensì alle capacità economiche del responsabile della violazione» (ordinanza n. 292 del 2006);

Da: "maurizio fogliato" <Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.> A: "BRESCIA G" <Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.> Inviato: Sabato, 2 maggio 2020 22:20:26 Oggetto: Trasmesso via sito - domanda Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ha scritto:

Buongiorno On. Brescia. Potrei farle una domanda? Seconde Lei è giusto multare un ricco come un povero? Grazie. Cordiali saluti. Maurizio Fogliato Chieri To www.multeinbasealreddito.it

 

Gent. On. Melicchio

Grazie della risposta. Se è giusto proporzionare una sanzione pecuniaria alla ricchezza del reo, allora, in linea di principio, è giusto proporzionarle tutte. In tutto il Mondo. Allora vede che la preoccupazione della Costituzione è perlomeno prematura. Il problema è informare e capire la volontà della gente e dei poteri forti. Ufficiali e occulti. Mi fermo qua. Buonasera. FM

Da: Alessandro Melicchio [Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">mailto:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.] Inviato: mercoledì 1 aprile 2020 19:23 A: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Oggetto: Re: Trasmesso via sito - multe % reddito

Gent.mo Maurizio, Grazie per il tuo messaggio, approfondirò la tematica dal punto di vista costituzionale. Cordialmente, Alessandro Melicchio Inviato da iPhone 

Il giorno 24 mar 2020, alle ore 12:05, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ha scritto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ha scritto: Gentile On. Melicchio buongiorno. Le sanzioni pecuniarie, per essere giuste, andrebbero proporzionate alla ricchezza del reo. Diffondo questa discussione in Italia e oltre, da più di 20 anni. Vorrei chiederLe di sostenere questo dibattito, senza schierarsi, ma rispondendomi, anche solo con un augurio, che pubblicherei su questo mio sito www.multeinbasealreddito.it Cordiali saluti Maurizio Fogliato Chieri TO 

Kiitos viestistä. En periaatteesta yleensä liity mihinkään FB ryhmiin, mutta toivotan hankkeelle menestystä.  Ystävällisin erveisin  Erkki Tuomioja Lähetetty iPadista (Trad: Grazie per il post. In linea di principio, di solito non sono associato ad alcun gruppo FB, ma desidero il successo del progetto.)

Maurizio Fogliato <Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.> kirjoitti 28.12.2019 kello 0.11: Te suomalaiset keksit sakkoja tulojen perusteella. Olen jo 20 vuoden ajan sanonut, että niitä olisi laajennettava koko maailmaan. Haluaisin aloittaa kansainvälisen keskustelun. Voitko liittyä tähän fb-ryhmään? vilpittömästi Maurizio Fogliato Italia www.multeinbasealreddito.it